Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
UNA PASSEGGIATA SULLE ORME DEL SANTO VENANZIO


La chiesa di San Venanzio

La chiesa è dedicata a Venanzio, un nobile romano convertitosi al cristianesimo che subì il martirio sotto l’imperatore Decio ed è venerato dalla chiesa cattolica come santo e martire.
Le reliquie sono custodite nella cattedrale di Camerino, la città dove il Santo nacque.
La leggenda racconta che Santo Venanzio, di ritorno da Roma, si sia fermato nelle vicinanze del paese per far abbeverare i cavalli dei soldati che lo avevano in custodia, allora trafisse con una spada la roccia sopra la quale un cavallo aveva appoggiato la zampa e dalla fessura sgorgò acqua.
Tuttora nel paese si ricorda questo avvenimento celebrando una messa la domenica precedente il 18 maggio presso l’edicola costruita nelle vicinanze della sorgente che sgorga lungo il corso del torrente Faena.
Il luogo viene localmente chiamato “Traccio di San Venanzo” per il fatto che nella roccia sembra essere impressa l’orma di un cavallo.